Ricordi quando eri un dolce e tenero puttino che sgambettava spensierato fino al campetto per una di quelle interminabili e accesissime sfide calcistiche con gli amici?

Ricordi le raccomandazioni materne, quali: attento quando attraversi la strada; attento a non romperti le ossa perché non ho nessuna voglia di trascorrere l’intero pomeriggio al pronto soccorso; attento agli sconosciuti; attento a non rompere le finestre delle case vicine…

Raccomandazioni materne

Probabilmente, come a tutti i bambini, ti saranno sembrate noiose, ripetitive, pleonastiche.
Eppure hai riportato la ghirba a casa ogni volta, sano e salvo.

Ora che sei cresciuto, e che anche grazie agli insegnamenti di mammà
– “studia o finisci a scrivere articoli idioti su un blog” –
hai fatto una dignitosa carriera, pensi forse di non dover più stare attento ai vari pericoli?
Pensi forse di essere immune dal commettere errori?

Tutta questa prefazione serve a far sì che alzi la tua soglia dell’attenzione quando smanetti con un computer!

Sempre più spesso siamo contattati, e come noi altri professionisti del settore, da clienti che lamentano la presenza di virus nel loro pc.
Che fare? Come difendersi?

A volte, diciamo la verità, è davvero difficile.
Gli hacker infettano i computer anche tramite PEC, per cui diventa abbastanza complicato distinguere una mail pericolosa: essendo all’apparenza posta certificata ci si fida ciecamente purtroppo.

Ma è pur vero che i guai ce li andiamo a cercare col lanternino, quando per evitarli basterebbe mettere in collegamento fra loro i nostri neuroni!

Se arriva una mail che ci informa che Aruba, noto provider, vuole i dati della nostra carta di credito, PIN compreso, e c’è un link che rimanda a una pagina il cui URL non è Aruba, sarà mica un tentativo di truffa?
Consegneresti mai i tuoi documenti a un tizio che gira per strada con l’accappatoio solo perché ti ferma e dice: “Polizia, patente e libretto prego.”?
No, vero?
E allora perché davanti a un computer non ti tornano mai in mente le raccomandazioni materne?

Stai attento agli sconosciuti; non romperti le ossa giocando; guarda sempre a destra e a sinistra prima di attraversare la strada; se poi un furgone ti investe magari non è colpa tua, ma per sicurezza cammina sempre sul marciapiede!